Smaltimento rifiuti sanitari

Sono RIFIUTI SANITARI quei rifiuti che derivano da strutture pubbliche e private che svolgono attività medica e veterinaria di prevenzione, di diagnosi, di cura, di riabilitazione e di ricerca, quali cliniche, ospedali, aziende sanitarie, ambulatori, laboratori analisi, studi medici, dentisti e veterinari.

La gestione rifiuti sanitari é disciplinata dal DPR 254/2003 (in vigore dal 26 settembre ’03) con lo scopo di garantire elevati livelli di tutela dell’ambiente, della salute pubblica e un efficace sistema di controlli, nonché ridurre la produzione di tutte le tipologie di rifiuti sanitari.

Tale regolamento impone che i rifiuti sanitari debbano essere gestiti in modo da diminuirne la pericolosità, da favorirne il reimpiego, il riciclaggio e il recupero e da ottimizzarne la raccolta, il trasporto e lo smaltimento.

A tal fine devono essere incentivati (art. 1, comma 3, D.P.R. 15 luglio 2003, n. 254):

a)    l’organizzazione di corsi di formazione del personale delle strutture sanitarie sulla corretta gestione dei rifiuti sanitari, ecc.

b)    la raccolta differenziata dei rifiuti sanitari assimilati agli urbani prodotti dalle strutture sanitarie.

Risulta che alcuni rifiuti, che come regime giuridico potrebbero essere gestiti come “assimilati agli urbani” e quindi depositati nei cassonetti della nettezza urbana o della raccolta differenziata, sono invece trattati come “speciali”, quindi avviati a smaltimento/recupero con l’aggravio economico a carico della struttura sanitaria, che, avendoli invece gestiti come “assimilati agli urbani” avrebbe il costo di smaltimento già assolto dalla tassa comunale sui rifiuti.

In linea con i dettami della normativa vigente, Sin-Eco aiuta i propri clienti a gestire i rifiuti sanitari in modo da diminuirne la pericolosità, da favorirne il reimpiego, il riciclaggio e il recupero e da ottimizzarne la raccolta, il trasporto e lo smaltimento.

I risvolti di tale gestione vanno dalla maggior sicurezza, alla tutela ambientale, fino all’abbattimento dei costi di smaltimento, dovuti principalmente alla diminuzione della produzione dei rifiuti pericolosi.

Sin-Eco offre, come parte integrante del servizio di smaltimento rifiuti sanitari e ospedalieri una formazione specifica destinata agli operatori delle strutture, mirata alla corretta gestione dei rifiuti sanitari, soprattutto per minimizzare il contatto di materiali non infetti con potenziali fonti infettive e ridurre la produzione di rifiuti a rischio infettivo, nonché alla raccolta differenziata dei rifiuti sanitari assimilati agli urbani.

Tali benefici vengono in particolar modo riscontrati in strutture sanitarie di maggiore entità, laddove piccole accortezze riescono a dare significativi contributi nei flussi di rifiuti da avviare a recupero o smaltimento.

 


LA PARTNERSHIP CON SIN-ECO

Il rapporto fornitore-cliente può assumere modalità e connotati diversi a secondo del grado di coinvolgimento che si vuole ottenere. Negli anni Sin-Eco ha voluto trasformare il rapporto con i clienti dando sempre più importanza alla capacità di sviluppare sinergie al fine di generare un sistema capace di creare un valore complessivo maggiore della somma aritmetica dei singoli valori. Sin-Eco, con i propri clienti, non si limita più al semplice scambio di richiesta e offerta...


Sinergie Ecologiche S.r.l. Via Col Vento, 7 Anzio Roma 06 9876438

X